Alessandro Giuliani Avshalom Elitzur Sergio Stagnaro Virginia Salles
Massimo Cocchi Michele Caponigro Silvia Salese Luca Bertolotti
Mario Esposito Leonardo Chiatti Giuseppe Damiani Alexander J. Graur
Antonella de Ninno Giuliana Conforto Alessio Di Benedetto Eugenio Battaglia
Antonia Colamonico

BIOSTORIA

Antonia Colamonico, laureatasi nel 1973 in Pedagogia presso l'Università di Bari, è abilitata in Materie Letterarie negli Istituti di Secondo Grado e in Scienze Umane e Storia. Ha iniziato la sua carriera di docente di Italiano e Storia negli Istituti Hensemberger e Olivetti di Monza. Dal 1984 si è trasferita nell'Istituto Professionale N Chiarulli di Acquaviva delle Fonti (BA).

Studiosa di dinamiche relazionali e di comunicazione, di processi cognitivi e di organizzazioni, da una riflessione critica sull'insegnamento della Storia ha messo a fuoco la nuova Scienza & Metodo bioStoria, che affronta lo studio delle dinamiche vitali, con un occhio di lettura a cinque dimensioni. Studio che le ha permesso di visualizzare la Geografia del Pensiero Complesso come una struttura a spugna, che si auto-organizza, simultaneamente, in costellazioni semantico-informative, a seguito delle perturbazioni dei quanti storici.

 Ha coordinato corsi di didattica della storia; si è impegnata nei Programmi Europei Contro la Dispersione Scolastica in Puglia, elaborando dei percorsi di strategie didattiche sull’auto-apprendimento. Ha collaborato con il Provveditorato agli Studi di Bari nei Progetti Giovani e Salute; con gli Istituti di Bioetica e di Geografia dell’Università di Bari; con la SSIS-Puglia; con le Associazioni: OPPI (Milano), ASCOA (Bari), Freccia (Castellana), IRFOS (Bari), Open Network for New Science (Firenze), di cui è stata saggio del Comitato Scientifico.
 
Svolge attività di consulenza presso aziende baresi, in qualità di esperta di letture e simulazioni di dinamiche comunicative aziendali e management. Attualmente, dirige l’Equipe di Ricerca Biostorica della Palestre della Mente, presso Il Filo S.r.l. Learning Organizer, di cui è socia fondatrice.
 
È consulente scientifica e coordinatrice scientifica della rivista Pianetascuola, IRFOS Bari. Ha partecipato a Convegni Nazionali e Internazionali sulle nuove linee della Scienza, in cui ha presentato la scienza & metodo Biostoria come il nuovo paradigma dell’Era Postindustriale.

Biostoria, tra l’altro, è oggetto di studio di tesi in laurea, in Filosofia Teoretica.

Ha vinto il 28° Premio Euroassemblaggio, Milano-Spoleto 2001 - Teatro Sant’Anna, Milano 13 Ottobre 2001, per aver ideato la I Palestra della Mente in Italia.

Ha ottenuto nel 2002 il Riconoscimento di merito dell’Amministrazione - Comune di Acquaviva delle Fonti - per la pubblicazione del saggio Ordini complessi. Carte biostoriche di approccio ad una conoscenza dinamica a cinque dimensioni.

Ha pubblicato su varie riviste tra cui Nuova Secondaria – ed. La scuola Brescia; World Futures diretto da Ervin Laszlo - ed. Taylor & Francio Group, Philadelphia; Pianetascuola - ed. Irfos, Bari.
 
Tra i sui scritti più importanti:  

- Fatto Tempo Spazio - Premesse per una didattica sistemica della Storia. Quaderni OPPI – Milano, 1993. Saggio in cui disegna la prima finestra storiografica che permette la visualizzazione della Rete storica e l’organizzazione di letture nodali.

- Le stagioni delle Parole, 1992-1994, in parte pubblicato in antologie, riviste e saggi.. Raccolta, composta da Le filastrocche di Spazioliberina, dai racconti Ed Altro e dalle poesie Il Filo, in cui si delinea la nuova coscienza dell’Era Postindustriale, affermando il ruolo creatrice della parola.

- Biostoria. Verso la formulazione di una nuova Scienza. Campi, metodi, prospettive. Il Filo - Bari 1998. Saggio in cui sottolinea come il salto di paradigma da una visione della Scienza e della Società meccanicistica ed una eco-sistemica implichi la revisione delle carte di lettura della stessa realtà.

- Ordini complessi - Carte biostoriche di approccio ad una conoscenza dinamica a cinque dimensioni. Il Filo – Bari, 2002. Saggio in cui ipotizza e disegna l’organizzazione dell’occhio di lettura eco-biostorico, che muovendosi su cinque dimensioni, permette la costruzione del pensiero complesso come una spugna storica.

- Edgar Morin and Biohistory: the story of a paternity, in World Futures: The Jounal of General Evolution, a cura di A Montuori. Routledge, part of the Taylor & Francis Group. Vol. 61 - n° 6, pp. 441-469, August 2005. Articolo in cui parlando della nuova epistemologia biostoria, definisce la dinamica della vita come la plasticità del pensiero, della realtà, della parola.

- Dall’esplorazione biostorica alla geografia del Pensiero Complesso, in AA VV, Cultura e Pedagogia della Riforma, pp. 129-140. Ed Cacucci – Bari, 2006. Articolo in cui sottolinea la diversità tra un occhio di lettura lineare-sequenziale ed uno eco-biostorico, come la differenza tra un processo addizionale ed uno moltiplicativo.

 - Costellazioni di significati per una topologia del pensiero. Alla Palestra della Mente – Lezioni di biostoria. Agosto 2006. Inedito; rilettura, con occhio biostorico, di alcune figure bibliche per tracciare la mappa edificativa del pensiero complesso e dell’occhio di lettura a campo infinito.

- Letture biostoriche per una didattica efficace: la classe scolastica come Organismo a dimensione uno-tutto, in Pianetascuola, nov.-dic. 2007, pp.21-25. ed. Irfos, Bari

1.    http://biostoria.blogspot.com/2008/03/biostoria-verso-la-formulazione-di-una.html
 

2.    http://biostoria.blogspot.com/2008/03/il-paradigma-biostorico-e-la-topologia.html

 
 
 
 
6.    http://palestredellamente.blogspot.com/2008/02/che-cos-una-palestra-della-mente.html

 
7.    http://biostoria.blogspot.com/2008/02/le-carte-biostoriche-e-la-geografia-del.html

 
8.    http://occhiobiostorico.blogspot.com/2008/08/la-follia-e-la-scienza-ragionamento.html


9.    http://occhiobiostorico.blogspot.com/2008/04/topologia-dellocchio-biostorico-tra.html

Centro Studi di Biostoria - Palestre della Mente

 


Via S. Ventura 47/d
70021 Acquaviva F (BA) - Italy
e-mail : colamonico@biostoria.it - Tel/fax 080 768641

Back

Credits: apnetwork.it